13 Giugno 2016
New York Yellow Stripes, 140x100cm, tecnica mista su carta

Lunedì 13 giugno 2016 – New York Yellow Stripes

Quando sono stato a New York mi hanno colpito sin da subito le grandi segnaletiche sulle strade. Il giallo come colore mi ha sempre affascinato perché riscalda tutto ti fa stare in allerta, è il momento prima del rosso. In quest’opera la carta è il supporto tecnico che ho usato con l’utilizzo del carboncino e le tempere. Più che la direzione di un punto di fuga volevo cogliere l’attesa dell’attraversamento. New York è davvero un città che non si ferma […]
18 Luglio 2016
Svolta, 70x50cm, tecnica mista su tela

Lunedì 18 luglio 2016 – Svolta

Questa opera su New York si intitola ” Svolta” ed è un olio su carta 70x50cm e rappresenta un incrocio del quartiere Soho. L’ho dipinta nell’aprile del 2013, appena tornato da New York. Ciò che ha catturato l’attenzione dei miei occhi sono state le strade più che i grattacieli, mi sono sembrati meno scontati. Dedico quest’opera a tutti quelli che cercano una svolta amorosa, lavorativa e affettiva nella propria vita. Buon lunedì e inizio settimana!
30 Gennaio 2017
new-york-vision-tecnica-mista-su-carta-50x70cm

Lunedì 30 gennaio 2017 – Vision

New York è una metropoli che attira: non si ferma mai ed è piena di vita. In questa opera su carta si vede una persona che cammina, e tutte le cose intorno corrono nella stessa direzione, dove c’è la luce. Mi chiedo come la mia pittura possa crescere, essere più universale. Sono domande che mi stanno attraversando in questo periodo e spero di potere trovare la direzione giusta, come in quest’opera, per arrivare a tutti. Buon lunedì e buona settimana!
13 Marzo 2017
new york, paper

Lunedì 13 marzo 2017 -New York

Quest’opera che rappresenta New York è nata a partire da un foto che ho fatto io, ad aprile del 2013. Le strade sono immense, le segnaletiche coloratissime e i pali dei semafori sembrano quasi dei fili. L’aspetto che più mi colpisce sono gli orizzonti delle strade di New York, in cui, in mezzo ai grattacieli, intravedi sempre un punto di fuga che rimanda ad oltre. L’opera è anche in copertina del libro “The day after – l’America del dopo Obama” […]